Diciamo addio alla BMW i8. Bella e incompresa. La Ultimate Sophisto Edition sarà l’ultimo rantolo del cigno

La BMW i8, la sportiva ibrida plug-in, è una vettura molto complicata e difficile da costruire. Disponibile nella duplice variante Roadster e coupé, la i8 è un’auto con delle linee molto audaci, caratterizzata da una carrozzeria in fibra di carbonio. Elemento, quest’ultimo, che la rende molto costosa da costruire in serie.

Lamborghini Sián: l’ibrida da 819 cavalli con il super-condensatore. Ne faranno solo 63

L’addio è fissato nel 2020

Dopo sei anni di presenza sul mercato la BMW i8 nell’aprile del 2020 lascerà il mercato senza essere sostituita. Tecnicamente è dotata di un motore turbo benzina da 1.5 con 231 cavalli (che alimenta le ruote posteriori) e da un motore elettrico da 131 cavalli che agisce sulle ruote anteriori. I cavalli complessivi sono 374, tanti, ma non troppi per una sportiva.

BMW i3 addio, benvenuta i1

Un’immagine della BMW i8 Ultimate Sophisto Edition

Ci saluta con l’Ultimate Sophisto Edition

Per salutare la i8, la BMW annuncia la Ultimate Sophisto Edition che sarà prodotta in soli 200 esemplari, ordinabili da novembre 2019 nella duplice versione coupé e roadster. Questa edizione limitata può contare sulla verniciatura in Sophisto Grey, con accenti di colore E-copper, cerchi in lega specifici e su interni con dei segni distintivi come il badge identificativo del numero dell’esemplare.

Ascolta il “rombo” della BMW Vision M Concept [VIDEO]

About Redazione

Guarda anche

Opinioni Dacia Spring, come va l’elettrica economica nata per la città

Abbiamo provato l'elettrica da città per eccellenza: la Dacia Spring, l'EV che fa del rapporto qualità/prezzo uno dei suoi punti di forza