Honda e: com’è, come va e come funziona il sistema multimediale della prima elettrica della casa giapponese

La Honda e, il nuovo veicolo elettrico compatto del marchio giapponese, basata su una piattaforma EV dedicata, è stata studiata per essere utilizzata in città, infatti è lunga solo 390 cm.

Il pacco batterie, raffreddato ad acqua, è collocato sotto il pianale della vettura, ed ha una capacità di 35,5 kWh. Il motore elettrico trasmette trazione alle ruote posteriori ed ha una potenza di 150 cavalli e 300 Nm di coppia. La batteria, che può essere ricaricata utilizzando una presa di ricarica CA di tipo 2 o una presa di ricarica rapida CCS2 CC (che in 30 minuti ripristina l’80% dell’autonomia), garantisce un’autonomia di circa 200 Km, la funzione di ricarica rapida dell’80% in soli 30 minuti offre una praticità impareggiabile in tutti gli spostamenti quotidiani.

HONDA E: THE PERFECT BALANCE OF EFFICIENCY AND PERFORMANCE FOR URBAN COMMUTING

A garantire una guida fluida ci pensano le quattro sospensioni indipendenti, realizzate in alluminio per ridurne il peso e favorirne prestazioni efficienti, comfort e stabilità in tutte le condizioni di guida.

Sistema multimediale

Decisamente tecnologici gli interni, che sono completamente digitali. Quello relativo alla strumentazione è da 8,8”; due gli schermi ai lati della plancia che sono da 12,3”.

Il display del doppio touchscreen posto all’interno dell’abitacolo mostra, oltre allo stato di carica della batteria, un grafico che indica il flusso di energia del propulsore, il livello di ricarica e la rigenerazione ottenuta dal sistema frenante.

Quando arriva

La nuova City Car gioca un ruolo determinante nell’impegno di Honda di commercializzare in Europa solo vetture con propulsori elettrificati entro il 2025. Presentata come prototipo al Salone di Ginevra lo scorso marzo, la produzione di serie della Honda e sarà avviata nella seconda metà dell’anno. L’arrivo sul mercato italiano è previsto a maggio.

Prezzo

La Honda e sarà disponibile in due versioni: quella “base”, che potrebbe costare intorno ai 35mila euro, e quella più ricca, che potrebbe contare su ruote da 17” invece che di 16”. Non è ancora stato dichiarato se la notevole dotazione di aiuti alla guida (cruise control adattativo, frenata automatica d’emergenza, mantenimento in corsia, sensori dell’angolo cieco) sarà di serie per entrambe. 

Per saperne di più su come va CLICCA QUI.

About Redazione

Guarda anche

La Nio approda ufficialmente in Norvegia. E si porta dietro lo battery swap

La Nio sbarca ufficialmente in Europa. L’azienda cinese specializzata in mobilità elettrica a partire da settembre …