La “supercar cittadina” BMW i3 risorge come l’araba fenice. Sarà prodotta fino al 2024 e avrà batterie migliori

La BMW i3 non verrà abbandonata. La notizia, che avevamo anticipato in questo articolo, è stata confermata anche da un altro manager dell’azienda tedesca.

Il primo a confermare il progetto i3 era stato l’amministratore delegato della BMW, Oliver Zipse, il quale ha dichiarato che non solo la i3 resterà a listino ma che in futuro arriveranno anche altri modelli con batterie più performanti.

BMW nuova i3 Blue e Rossa Strada
BMW nuova i3 Blue e Rossa Strada

Rimane l’elettrica più sofisticata 

La i3, prodotta dal 2013, rimane, ancora oggi, un vettura molto sofistica; è costruita in alluminio, plastica e fibra di carbonio, peculiarità che consentono all’elettrica di avere un peso molto contenuto. La versione più sportiva, la i3S, scatta da 0 a 100 in soli 6,9 secondi, dando il massimo già nei primi metri. Grazie alla coppia del motore di 270 Nm e a 183 CV (135 kW) di potenza, raggiunge la velocità massima di 160 km/h. La batteria da 42 kWh permette un’autonomia di 359 km.

E la BMW i1?

La conferma della BMW i3 mette dei forti dubbi sulla produzione della nuova ipotetica auto cittadina denominata i1. La scorsa estate era appunto trapelata la notizia dell’introduzione sul mercato di una nuova city-car economica in grado di sostituire la costosa i3.

Nel prossimo futuro la casa tedesca per rendere maggiormente profittevole la i1, potrebbe poi sfruttare l’accordo con la tedesca Daimler (proprietaria di Mercedes) siglato lo scorso anno, che vede le due case collaborare per la realizzazione di un pianale destinato alle vetture elettriche economiche.


About Redazione

Guarda anche

Dall’Emilia Romagna alla Sicilia con la Kia EV6: sì, con l’auto elettrica si possono fare i viaggi lunghi

  Oggi torniamo con le nostre storie di passione elettrica. Protagonista e autore dell’articolo è …