Toyota: l’elettrica del futuro grazie all’intelligenza artificiale

L’istituto di ricerca Toyota (TRI) collaborerà con gli enti di ricerca, le università e le aziende al fine di scoprire nuovi materiali da utilizzare nella realizzazione di batterie per le auto elettriche del futuro e per i nuovi catalizzatori da usare nelle auto a celle a combustibile. Il programma di ricerca Toyota prevede l’utilizzo dell’intelligenza artificiale (A.I.) e può contare su un budget di ben 35 milioni di dollari da utilizzare entro i prossimi 4 anni.

“Vogliamo velocizzare il processo con il quale siamo in grado di progettare o scoprire nuovi materiali per celle a combustibile e per le batterie.”

Toyota ritiene fondamentale l’utilizzo della tecnologia per trovare nuove soluzioni tecnologiche; una scelta che secondo i giapponesi dovrebbe garantire un vantaggio con la concorrenza. Toyota, insieme con la Stanford University e al Massachusetts Institute of Technology, inizierà inoltre una collaborazione con una società britannica specializzata nella ricerca di materiali avanzati.

Il TRI avrà inoltre il compito di accelerare la ricerca nel settore della guida autonoma, secondo i giapponesi però le driverless car, ossia le auto senza conducente, inizialmente troveranno impiego come supporto per le persone anziane o che comunque hanno difficoltà a muoversi in autonomia.

Toyota sta accelerando molto lo sviluppo dell’auto elettrica anche se, ricordiamo, i giapponesi non vedono un futuro ad emissioni zero fatto esclusivamente da auto elettriche, non a caso hanno realizzato l’auto a cella a combustibile, ossia la Toyota Mirai. La casa giapponese è inoltre leader indiscussa nel settore delle auto ibride e ibride plug-in.

About Redazione

Guarda anche

Auto elettriche: il glossario sulla mobilità. Facciamo chiarezza tra HEV, BEV, PHEV e MHEV

Sono diverse le sigle inerenti il mondo delle auto elettriche e della mobilità elettrica su …