Toyota rinsavisce: arriva il centro di ricerca dedicato alle elettriche

Toyota ha stanziato 300 miliardi di yen, 2,2 miliardi di euro, nel nuovo centro di ricerca e sviluppo destinato alla mobilità elettrica. Il centro sorgerà nella prefettura di Aichi. Toyota in questo nuovo centro testerà i propri veicoli “green” per ottemperare agli standard vigenti relativi all’inquinamento atmosferico.  Per il progetto sono stati assicurati circa 650 ettari di terreno ed alcune strutture verranno aperte già l’anno prossimo mentre l’intero complesso sarà completato entro il 2023.

Toyota sta pianificando la costruzione di undici piste di prova, studiate per riprodurre diverse condizioni di guida in tutto il mondo. Tra di esse rientra una replica del Nurburgring tedesco, la conformazione di questa pista servirà per testare la stabilità di sterzo, frenata e altre funzioni in condizioni difficili, cioè in condizioni di guida veloci. La pista di 5,3 km includerà colline artificiali con curve a serpentina ed un dislivello di circa 75 metri.

Quando questo centro Toyota verrà completato si prevede il trasferimento di quasi 4000 dipendenti che attualmente afferiscono ad altre sedi.

Toyota si sta muovendo velocemente sull’elettrificazione ed ha dichiarato che entro il 2020 introdurrà sul mercato più di 10 veicoli completamente elettrici. L’investimento nella ricerca e sviluppo delle batterie dovrebbe superare gli 11 miliardi di euro. La casa giapponese prevede che entro il 2030 la metà delle vendite deriveranno da veicoli elettrificati. Toyota ha inoltre confermato la cooperazione con Panasonic per quanto concerne lo sviluppo della batteria.

About Emiliano

Guarda anche

Stellantis: a Melfi una “superlinea” per quattro nuove elettriche

Nello stabilimento Melfi di Stellantis nasceranno quattro nuove auto elettriche medie che saranno vendute con i …