Volkswagen ID.3: ma quanto mi costi? Listino, configuratore e prezzi italiani

La Volkswagen ID.3 è la prima auto elettrica di massa del marchio tedesco. Dopo aver aperto gli ordini a tutti coloro che avevano prenotato l’edizione limitata 1ST, adesso la ID.3 è acquistabile da tutti. Per ordinarla è necessario configurarla accedendo al configuratore online.

Sarà disponibile in sette diversi allestimenti con prezzi a partire da 38.900 euro.

Di seguito i prezzi:

  • Life (38.900 euro)
  • Style (42.900 euro)
  • Business (42.900 euro)
  • Family (43.300 euro)
  • Tech (45.900 euro)
  • Max (48.200 euro)
  • Tour (48.900 euro)

Tutte le versioni, tranne la Tour, hanno la medesima configurazione tecnica che prevede batteria da 58 kWh (l’autonomia è di 420 km) e motore con una potenza di 204 CV e 310 Nm di coppia. Lo Tour ha invece la batteria da 77 kWh che porta l’autonomia a 550 km, ma può trasportare soltanto quattro persone.

Per accedere al listino completo clicca QUI.

Volkswagen ID.3 la versione “base” Life è ben accessoriata

Si parte dalla ID.3 Life che a 38.900 euro permette di portarsi a casa i seguenti accessori:

2 USB-C-nella parte posteriore


Adaptive Cruise Control ACC “stop & go” incluso limitatore di velocità


Ambient Light base (10 colori)


App-Connect con funzione Wireless


Batteria 280A (51Ah)


Batteria ad alto voltaggio 62 kWh (lordo)


Braccioli dedicati per i sedili anteriori


Cambio con rapporto di trasmissione 11,530


Cambio per trazione elettrica (1 marcia)


Car2X versione High


Carica della batteria DC (versione 2)


Caricabatterie (versione 3)


Cavo di alimentazione per presa domestica


Cavo di ricarica Mode3 tipo 2 3 32 A


Cerchi in acciaio 7 1/2J x 18


Chiusura centralizzata “Keyless-Entry” senza dispositivo di sicurezza Safe


Climatronic ( a 1 zone )


Comandi vocali


Con supporto manovre di schivamento, con assistente di svolta


Convertitore DC/DC 3,0 kW


Divano posteriore non sdoppiabile, schienale divisibile e ribaltabile


Driving Profile Selection – Selezione del profilo di guida


Gusci specchietti retrovisivi esterni verniciati


Infotainment per cruscotto


Mirror Pack


Navigatore “Discover Pro”


Pan European eCall


Park Pilot – Sensori di parcheggio anteriori e posteriori


Pedaleria “versione standard”


Pneumatici 215/55 R18 95T / EU



Predisposizione per upgrade


Predisposizione telefono “Comfort” con ricarica induttiva


Presa per ricarica CCS


Proiettori principali LED, indicatori della direzione di marcia con lampade a incandescenza


Ricezione radio digitale DAB+


Riconoscimento segnaletica


Rilevatore di stanchezza


Riscaldamento aria supplementare elettr.


Rivestimento sedili in tessuto “Fragment”


Sedile conducente con regolazione in altezza


Sedili anteriori riscaldabili


Sensore pioggia


Service online, con unità di controllo operativa, con codice autoradio, senza connessione a dispositivo antiavviamento


Sistema di riconoscimento della posizione della vettura all’interno della corsia


Sistema perimetrale “Front Assist” con allerta e frenata in prossimità di veicoli, pedoni e ciclisti


Sound esterno versione standard


Spia controllo pneumatici


Tensione d’esercizio 12 V


Ugelli tergicristalli anteriori riscaldati automaticamente


Unità di comando centrale


Volante multifunzione riscaldabile in pelle

ID.3 aggiungendo gli accessori il prezzo sale

Personalizzando la Life e aggiungendo il Turchese Makena Metallizzato Nero (800 euro), cerchi in lega “Andoya” Bi-color da 19″ su pneumatici 215/50 R19 215/50 R 19, optional da 1.300 euro, l’impianto di riscaldamento con pompa di calore. Con questi optional il prezzo della Life sale a 42.325 euro.

Se invece ci spostiamo sulla Tour, che ha un prezzo di partenza di 48.900, e aggiungiamo la pompa di calore, la carrozzeria bicolor e i cerchi in lega, il prezzo arriva 50.775 euro.

Arriveranno anche le versioni più economiche

In attesa di vedere le versioni più economiche, che arriveranno nei prossimi mesi e che avranno un prezzo di circa 33mila euro, l’ingresso dalla porta principale nel mondo elettrico della casa tedesca non è di certo economico. Ma questo lo sapevamo, e in un certo senso è fisiologico, almeno in questa fase iniziale. Il prossimo anno, dove finalmente si potrà vedere la risposta del mercato alla ID.3, sarà l’anno della verità per la casa tedesca.

About Redazione

Guarda anche

Il risciò elettrico che trasporta la birra

Di veicoli elettrici assurdi in vendita su Alibaba ne abbiamo visti parecchi, tuttavia, quello che …