Fiat 500L Mirror alla prova: comoda e connessa

La Fiat 500L Mirror è la versione tecnologica e connessa della monovolume della casa italiana.

Rispetto alla 500L normale si distingue per una serie di personalizzazioni estetiche, come il badge presente sulle portiere, i cerchi in lega da 17″ e, soprattutto, per l’interconnessione con lo smartphone. In questo articolo ci focalizzeremo in modo specifico sul sistema multimediale Uconnect sulla vettura.

Il sistema Uconnect gira su uno schermo LCD da 7” HD di tipo capacitivo. Il sistema multimediale ha un ottimo tempo di risposta e risulta molto semplice e completo. Dalla schermata principale sono facilmente accessibili tutte le funzioni; il menù dispone di icone leggibili e di adeguate dimensioni. La navigazione è possibile anche attraverso le due manopole di tipo fisico che sono collocate sotto il display e permettono di cambiare stazione o di alzare ed abbassare il volume.

Il navigatore dello Uconnect, che utilizza il celebre TomTom, risulta molto affidabile e preciso. Grazie ai servizi Live è possibile avere a disposizione informazioni aggiornate in tempo reale su meteo, traffico, autovelox e ricerca online dei punti di interesse.

L’aggiornamento delle mappe è garantito per tre anni e  può essere fatto direttamente dall’utente, attraverso il sito Mopar, divisione specializzata in pezzi di ricambio, oppure direttamente dal concessionario.

Il sistema Uconnect è compatibile con Apple Car Play, disponibile per i dispositivi Apple iOS, e Android Auto, specifico per gli smartphone con sistema operativo Android. Abbiamo provato il sistema con Apple Car Play, quindi interfacciando il nostro iPhone, senza incontrare nessuna difficoltà. Inoltre, il sistema Uconnect dispone anche del Bluetooth Media Streaming, ossia della possibilità di ascoltare nell’impianto audio della vettura l’audio dello smartphone.

L’altra caratteristica della 500L Mirror è la presenza dell’applicazione per smartphone Mopar Connect, disponibile per Android e iOS, dalla quale è possibile controllare gli spostamenti della vettura, sbloccare le portiere da remoto e sapere dov’è parcheggiata.

Oltre al display dello Uconnect, posizionato al centro della plancia, dietro il volante è presente un TFT da 3,5″ dove è possibile monitorare informazioni come la stazione sintonizzata sulla Radio e le indicazioni del navigatore.

In conclusione

La 500L Mirror è una vettura che ha un buon livello di tecnologia. Anche se mancano gli aggiornamenti via OTA, Over The Air, il sistema Uconnect si conferma semplice e piuttosto completo. L’interconessione con Apple Car Play e Android Auto funziona bene e anche il touch è reattivo. L’impianto audio fa bene il suo compito e, anche grazie alla radio DAB, la qualità sonora è buona.

Il propulsore che abbiamo provato, il 1.6 MultiJet da 120 cavalli, si conferma affidabile e parco nei consumi. Per quanto concerne la dotazione tecnologica si sente l’assenza degli ausili alla guida, ADAS. Sulla 500L Mirror troviamo l’ABS, il controllo della stabilità ESC, l’ASR e il cruise control, che però non è adattivo.

La 500L Mirror è un buon allestimento di una vettura solida, spaziosa e con ottimi propulsori. La 500L deve essere rinnovata per tutto quello che concerne la dotazione della sicurezza, introducendo ADAS come la frenata di emergenza automatica, il cruise control adattivo ed il mantenimento della corsia. Il prezzo di listino, pari a 24mila euro circa, non è basso ma con le promozioni è possibile farlo scendere di un bel po’ rendendo ancora più appetibile questa vettura che per una famiglia di 3-4 persone rappresenta una scelta molto valida.

About Emiliano

Guarda anche

Mercato auto elettriche Europa: Tesla Model 3 e Fiat 500 Elettrica sugli scudi

Giugno è stato un mese positivo per le auto elettriche, che in Europa sono risultate …