Ford Mach-E: più crossover che suv, ma irresistibilmente Mustang. Prezzi e specifiche tecniche

La Ford ha svelato ufficialmente il crossover elettrico Mach-E una vettura che si ispira nell’estetica a quella della famosa Muscle car Mustang. E sì, si chiama definitivamente Mustang, e l’azienda si appoggia a questo. Si tratta in assoluto della prima “Mustang” elettrica, nonché la prima ad essere offerta con trazione integrale. Sarà disponibile a partire dalla fine del 2020.

Prezzi quasi popolari

Nello specifico, la Ford sta prendendo i preordini (la caparra da versare è di 500 dollari) e le prime unità disponibili alla fine del 2020 saranno le Mustang Mach-Es entry-level con trazione posteriore o trazione integrale e batterie standard o long range. Le versioni GT, quelle ad alte prestazioni, non saranno disponibili fino alla primavera 2021. Il modello base Select partirà da 43.895 dollari (senza incentivi). L’allestimento Premium partirà da 50.600 dollari, la California Route 1 da 52.400 dollari, la First Edition a 59.900 dollari e la GT a 60.500 dollari.

Versioni e batterie per tutti i gusti

Sotto la carrozzeria del crossover la Ford ha reso disponibile una gamma sorprendentemente ampia di combinazioni motore- batteria. La versione standard prevede una batteria da 75,7 kWh, che trasferisce la potenza sul solo motore posteriore a magneti permanenti. Questa combinazione garantisce 255 cavalli e 306 Nm di coppia e un’autonomia di 370 km. La versione con trazione integrale, oltre al motore anteriore, ne aggiunge uno anche al posteriore (1+1), aumentando la coppia a 429 Nm e riducendo l’autonomia a 337 km. La Ford ha assicurato che le versioni con trazione integrale a doppio motore possono regolare rapidamente la coppia adattandola alle condizioni della strada.

C’è anche la long range

È disponibile anche la batteria a lungo raggio da 98,8 kWh che, così come la più piccola, utilizza un sistema a liquido per il controllo della temperatura. La batteria più grande è associata anche a motori più potenti. La versione a trazione posteriore viene fornito con 282 cavalli di potenza e 306 Nm, e un’autonomia conforme al ciclo EPA di “almeno” 482 km (600 km secondo il ciclo WLPT). La variante a trazione integrale ha una potenza di 332 cavalli e 417 Nm di coppia e la sua autonomia è di 434 km.

Mustang Mach-E GT Performance Edition brings the thrills that Mustang is famous for, targeting 60 miles per hour in the mid-3-second range and targeting an estimated 342 Kw (459 horsepower) and 830 Nm (612 ft.-lbs.) of torque.

Mustang Mach-E GT e GT Performance Edition le più potenti

Al vertice della gamma si posizionano le Mustang Mach-E GT e GT Performance Edition. Entrambe hanno 459 cavalli di potenza e 612 Nm di coppia. La Performance Edition è dotata di serie di sospensioni a controllo magnetoreologiche (garantiscono un controllo dello smorzamento istantaneo rispetto alle condizioni della strada e alle richieste del pilota) come quelle delle Mustang coupé e cabriolet. I freni della Brembo saranno disponibili come optional.

Sistema di ricarica

La Ford offrirà due set di caricabatterie da 240 volt. Il caricabatterie permanente da casa può “rabboccare” 51 km per ora di ricarica, mentre la versione portatile può aggiungere 35 km per ogni ora di ricarica. La Mach-E è compatibile con la ricarica rapida in corrente continua e, con una colonnina da 150 kW, può passare da una carica del 10% all’80% in 38 minuti (i primi 75 km vengono ricaricati in 10 minuti).

Estetica: sì, la Ford ha fatto un ottimo lavoro

Dall’esterno, anche se le dimensioni sono un po’ troppo generose per appartenere alla famiglia Mustang, l’influenza di quest’ultima è evidente. I parafanghi sporgenti, le luci posteriori a tripla barra e i fari sottili e taglienti si adattano perfettamente alla nuova carrozzeria. Il tetto spiovente è quello di una coupé.

La vista dalla trequarti anteriore richiama molto quella della Mustang endotermica

Gli interni sanno un po’ troppo di Tesla

Gli interni, invece, hanno un forte (un po’ troppo forte) sapore di Tesla. Il cruscotto è ordinato e basso, con le prese d’aria nascoste in una striscia nella parte anteriore.

Debutta, a bordo di Mustang Mach-E, il sistema di comunicazione e intrattenimento SYNC di nuova generazione, che utilizza l’apprendimento automatico per comprendere rapidamente le preferenze dei conducenti e migliorarsi nel tempo, grazie alla modalità di aggiornamento over-the-air. Il SYNC di nuova generazione è abbinato a uno schermo da 15.5 pollici posizionato in verticale con una semplice interfaccia che elimina i classici menù complicati, rendendo più facile l’accesso alle diverse funzioni attraverso i comandi touch e pinch&swipe. Il sistema introduce anche la compatibilità wireless con le app Apple CarPlay, Android Auto e AppLink da smartphone e dispositivi mobili.

Per il bagagliaio la casa americana dichiara una capacità di 821 litri con il divano in posizione di utilizzo e di 1.688 litri ripiegando gli schienali. Presente anche un vano anteriore, che ha 100 litri di spazio di stivaggio.

About Redazione

Guarda anche

Subaru Solterra, ecco la “gemella” della Toyota b4zx

Si chiama Subaru Solterra la prima suv elettrica della casa giapponese. Realizzata sulla medesima piattaforma …