Il Tesla Semi completerà la rivoluzione elettrica di Elon Musk

Tesla sta collaborando con alcuni suoi clienti come Anheuser-Busch, Pepsi e UPS per installare le prime stazioni di ricarica direttamente negli stabilimenti delle aziende. Si tratta di tutte società che hanno preordinato il Tesla Semi; in totale le aziende sopra citate hanno ordinato 256 unità.

Il Tesla Semi è terribilmente cool. Ecco un nuovo video

La batteria del Tesla Semi, sfruttando queste nuove stazioni di ricarica, dovrebbe essere in grado di garantire 640 km con 30 minuti di ricarica.

La fonte della notizia proviene da Reuters il quale però non cita i dettagli di questo eventuale accordo di collaborazione. Nello specifico non è ancora chiaro quale sarà il ruolo di Tesla e se l’azienda americana metterà dei soldi per la predisposizione di questo sistema di ricarica.

Il Tesla Semi è terribilmente cool. Ecco un nuovo video

Il successo commerciale del Tesla Semi dipenderà da quanto la casa americana sarà in grado di costruire una solida rete di stazioni di ricarica, tuttavia diversi analisti e dirigenti di autotrasporti dubitano che l’azienda capitanata da Elon Musk sarà effettivamente in grado di mettere sul mercato il Semi nel 2019 e tanto meno di costruire una vasta infrastruttura di ricarica.

 

About Emiliano

Guarda anche

Volkswagen ID.Life: “l’antipasto” della ID.2, l’elettrica da 20mila euro

La Volkswagen ID.Life, presentata al Salone dell’Auto di Monaco, rappresenta un “antipasto” della ID.2, ossia l’elettrica …