Nissan, dall’auto che legge il pensiero al SUV elettrico IMx: tutte le novità presentate la CES 2018

Nissan al CES 2018 ha presentato un progetto di ricerca che permetterà ai veicoli di interpretare i segnali emessi dal cervello dei conducenti. La tecnologia Nissan Brain-to-Vehicle, o B2V, consentirà di ridurre i tempi di reazione dei conducenti e porterà alla realizzazione di veicoli auto adattivi per trasformare la guida in un’esperienza ancora più piacevole.

Nissan: l’auto del futuro interpreterà i segnali emessi dal nostro cervello, al via il progetto Brain-to-Vehicle

La dimostrazione pratica del potenziale di questa esclusiva tecnologia è avvenuta al CES 2018, la fiera dell’elettronica di consumo che si è aperta oggi a Las Vegas. La tecnologia B2V è l’ultima pietra miliare della visione Nissan Intelligent Mobility, la roadmap strategica che ridefinisce il modo in cui i veicoli vengono guidati, alimentati e integrati nella società.

Nuova Nissan Leaf, la vera rivoluzione arriverà nel 2019: batterie fino a 60 kWh

Oltre alla tecnologia B2V Nissan al CES 2018 presenta la propria visione di mobilità del futuro, con più autonomia, elettrificazione e connettività. 

Queste le novità Nissan che saranno esposte al CES 2018:

  • Il concept Nissan IMx, il crossover elettrico con un’autonomia di oltre 600 km presentato all’ultimo Tokyo Motor Show, ideato per rafforzare il legame tra l’auto e il guidatore attraverso sistemi avanzati di guida autonoma e una propulsione elettrica che eroga più coppia di Nissan GT-R.
  •  Nuova Nissan LEAF, il veicolo elettrico più venduto al mondo, unisce le emozioni della guida 100% elettrica alle tecnologie avanzate come il ProPILOT, e-Pedal e funzioni di connettività all’avanguardia. L’icona della Nissan Intelligent Mobility è già in vendita in Italia dallo scorso Dicembre. 

 

About Emiliano

Guarda anche

Dall’Emilia Romagna alla Sicilia con la Kia EV6: sì, con l’auto elettrica si possono fare i viaggi lunghi

  Oggi torniamo con le nostre storie di passione elettrica. Protagonista e autore dell’articolo è …