Nissan potrebbe lasciare il business delle batterie

Nonostante il successo della elettrica LEAF, Nissan sembrerebbe pronta ad uscire dal business della costruzione di batterie elettriche, secondo quanto riporta un Bloomberg reportsAutomotive Energy Supply Corporation (AESC), che produce attualmente le batterie per la LEAF, per l’e-NV200 e per i veicoli elettrici Renault, nasce da una joint venture tra Nissan e la giapponese NEC, con il 51% di azioni in mano alla casa automobilistica.

Nuova Nissan Leaf: l’elettrica per eccellenza si rinnova

Ora Nissan sembra si stia preparando a vendere le sue quote alla cinese GSR Capital. Non è una mossa che sorprende, ma sicuramente molto interessante dal punto di vista finanziario con un accordo che dovrebbe aggirarsi sui 988 milioni di dollari. GSR potrebbe spostare alcune unità produttive nella provincia cinese del Hubei, una posizione sicuramente più comoda per supportare la crescita del mercato delle vetture elettriche in Cina.

Cina ed India guideranno il futuro della mobilità: le auto elettriche contro la petrolio-dipendenza

Nissan potrebbe continuare a rifornirsi dei batterie dalla stessa AESC, ma potrebbe essere più conveniente rifornirsi da altri player come la LG Chem, già partner di Renault.

fonte: autoblog.com

About Paolo

Guarda anche

Auto elettriche: il glossario sulla mobilità. Facciamo chiarezza tra HEV, BEV, PHEV e MHEV

Sono diverse le sigle inerenti il mondo delle auto elettriche e della mobilità elettrica su …