Attenti alla BYD! Ha soldi, la batteria “indistruttibile” e vuole conquistare l’Europa

BYD Tang

La BYD è una di quelle aziende cinese di cui l’Europa dell’auto si deve preoccupare. Ha know-how nel settore delle auto elettriche (in Europa è famosa per gli autobus a batteria), denaro da investire e, soprattutto, ha deciso di conquistare il vecchio continente a suon di modelli. Fino ad ora saranno due quelli che approderanno da noi: la suv Tang EV600 e la berlina Han.

Tang EV600

La suv Tang EV600 sarà disponibile in due versioni: una a trazione integrale (600D) con due motori da 244 cavalli (la potenza complessiva è di 489 cavalli con 330 Nm di coppia) che sono in grado di farla scattare da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi, e una a trazione anteriore con un singolo propulsore da 244 CV, che passa da 0 a 100 km/h in 8,5 secondi.

La batteria da 82,8 kWh, la stessa per entrambe le varianti, garantisce una percorrenza di 520 km (calcolata con il ciclo NEDC). I prezzi non sono stati ancora dichiarati.

La berlina BYD Han

Il suo look la rende simile a molte berline europee ma la Han, che debutterà in Europa sfidando la Tesla Model 3, ha caratteristiche tecniche molto interessanti, a partire dalla tecnologia delle batterie che la casa cinese chiama “Blade Battery”. Secondo quanto dichiarato dalla compagnia, questa tecnologia rende la batteria più compatta (grazie a una disposizione ottimale delle celle) e molto più sicura.

La Han ha un’autonomia di 605 km (su ciclo NEDC) e dispone di un avanzato sistema di assistenza alla guida in grado di “apprendere” e “evolversi” che può contare sulla connettività 5G.

About Redazione

Guarda anche

Mazda 2 Hybrid

Opinioni Mazda 2 Hybrid 116 CV, com’è e come va l’ibrida giapponese

La nostra prova della prima ibrida di tipo full della Mazda. Scopriamo com'è e come va la Mazda 2 Hybrid