In attesa dell’elettrica Mach-E abbiamo fatto un giro sulla tecnologica Ford Mustang

Il futuro è elettrico e la Ford lo sa bene, tanto da avere “elettrificato” un’icona come la Mustang. Nell’attesa di provare la Mach-E, la prima elettrica della Casa americana, abbiamo fatto in giro sulle tortuose strade che circondano il lago di Como a bordo della “vecchia” Mustang. Questa non sarà una recensione classica, ma ci soffermeremo soprattutto sugli aspetti tecnologici dell’auto.

Sistema Multimediale

La Ford Mustang attualmente a listino è disponibile con FordPass Connect, il sistema che fornisce la rete Wi-Fi fino a 4G LTE, (supporta fino a dieci dispositivi) garantendo gli aggiornamenti sul traffico in tempo reale inviati direttamente al navigatore di bordo.

A bordo della Mustang troviamo il “solito” Sync 3, che può contare su un display touch da 8″ posizionato al centro della plancia. Stiamo parlando di un sistema compatibile con Apple CarPlay e Android Auto molto facile da utilizzare.

Suona bene

L’impianto audio, che può contare sulla radio DAB+, sul lettore CD/MP3 e su dodici altoparlanti combinati con un subwoofer montato nel vano portabagagli, garantiscono un suono corposo e bilanciato.

Ambiente soft

La tecnologia all’interno della Mustang non manca di certo e l’utente ha la possibilità di scegliere anche l’illuminazione ambientale che più si adatta al suo umore, personalizzando il colore degli indicatori del quadro strumenti scegliendo tra i sette colori disponibili.

Comfort all’altezza

Belli i sedili di quest’americana, grandi e avvolgenti. Il comfort, oltre che dai sedili, è assicurato dalle sospensioni che riescono ad assorbire le asperità della strada.

L’utente ha poi la possibilità, attraverso MyMode, di personalizzare la modalità di guida impostando lo sforzo di sterzata, la risposta dell’acceleratore, la velocità delle cambiate, le impostazioni del controllo elettronico della stabilità e anche l’intensità dello scarico a valvola attivo.

Assistenza alla guida

Tra i sistemi di assistenza alla guida troviamo la frenata automatica che include anche il riconoscimento dei pedoni, il Lane Keeping Aid, che avvisa il guidatore nel caso di attraversamento della linea di mezzeria, e il cruise control adattivo.

La “simpatica” tecnologia

Tra le funzionalità simpatiche da segnalare il Launch Control, che assicura partenze all’altezza senza sbandate non desiderate, e il Line Lock, che, bloccando i freni anteriori mentre il motore fa girare a vuoto le ruote posteriori, garantisce il classico burnout.

In conclusione

La Ford Mustang europea è una vettura in grado di assicurare tanto divertimento a un prezzo piuttosto contenuto (stiamo parlando di meno di 45mila euro).

La tecnologia è tanta e consente anche ai non esperti di divertirsi in tutta sicurezza. Non mancano i sistemi di assistenza alla guida e un completo sistema multimediale, peculiarità che avvicinano l’auto anche a un’utenza più giovane.

Il cambio automatico a 10 marce (nella versione che abbiamo provato era abbinato al 2.3 Ecoboost), le sospensioni a controllo elettronico e la possibilità di personalizzare la vettura attraverso MyMode, assicurano un’esperienza di guida all’altezza.

Purtroppo nell’esemplare che abbiamo provato erano assenti i sensori di parcheggio anteriori; assenza che pesa molto perché, anche a causa della posizione di guida, oltre che per le dimensioni del cofano, non è facile valutare gli ingombri. Aiuta molto nelle manovre la telecamera posteriore.

Pro

-Divertente e facile da guidare

-Sistema multimediale Sync 3

-Estetica azzeccata

Contro:

-Difficile da parcheggiare

-Aspettiamo la variante ibrida/elettrificata

About Redazione

Guarda anche

La Nio approda ufficialmente in Norvegia. E si porta dietro lo battery swap

La Nio sbarca ufficialmente in Europa. L’azienda cinese specializzata in mobilità elettrica a partire da settembre …