La Rolls-Royce con il motore della Tesla


La prestigiosa e opulenta Rolls-Royce Silver Shadow del ’70 appartenuta al famoso cantautore americano Johnny Cash è stata sottoposta a un certosino lavoro di conversione in auto elettrica. Non si tratta di un semplice resto-mood perché la famiglia, proprietaria della vettura (che al momento del restauro era in pessime condizioni meccaniche), per eseguire la conversione non ha badato a spese affidandosi agli specialisti di Shift EV.

Non hanno badato a spese

Normalmente per realizzare una conversione di un’auto endotermica in elettrica si acquistano solo le componenti necessarie. In questo caso, visto il budget a disposizione, gli specialisti di Shift EV hanno acquistato direttamente una Model S, che ha avuto il ruolo di “donatrice”.

Il lungo interasse della Rolls-Royce Silver Shadow ha permesso di installare l’intero pacco batterie della Tesla da 75 kWh, che permettere all’opulenta berlina di percorrere circa 320 km con un “pieno” di energia. Valore che non è affatto male considerando la mole dell’auto.

Sono stati inoltre installati componenti come l’ABS, il TPMS, il controllo di trazione e di stabilità e il servosterzo elettrico. Sono stati aggiornati anche il sistema frenate e quello di climatizzazione.

About Redazione

Guarda anche

MG ZS EV: mica male la suv elettrica cinese da 33mila euro

La MG avvia l’attività sul mercato italiano con due modelli: la suv ZS EV e la Plug-in …