Blocco del traffico domenica 2 febbraio. Ecco il Flashmob Elettrico: tutto quello che c’è da sapere

Ci siamo. Domenica 2 febbraio, dalle ore 10 alle ore 18, così come riportato sull’ordinanza firmata dal sindaco Giuseppe Sala, sarà in vigore a Milano il divieto di circolazione di tutti i veicoli in quasi tutte le zone della città.

Circoleranno solo le auto green

Il fermo non riguarderà le auto “green”, comprese le elettriche e le ibride plug-in e anche i dispositivi per la micromobilità (monopattini, hoverboard).

Polveri sottili oltre i limiti

Uno dei motivi alla base della decisione è l’aumento della concentrazione di polveri sottili oltre i limiti, fissati a 50 microgrammi per metro cubo (la media di Pm10 è stata di 93,5 µg/m³).

Al via il flashmob elettrico

L’appuntamento è per il 2 febbraio dove in diverse zone della città si concentreranno i possessori di auto elettriche per poi partire a raggiungere i principali punti significativi della città: Piazza della Scala – Piazza Città di Lombardia – Piazza della Borsa, ecc.

Il ritrovo dei partecipanti al flash mob avverrà in mattinata davanti alla stazione ferroviaria di Greco Pirelli dove è presente una colonna di ricarica veloce che permetterà a chi abita fuori Milano di rifornirsi.

Si partirà per raggiungere alle ore 11 Piazza della Scala dove è previsto un ulteriore ritrovo di EV e insieme la carovana proseguirà per un percorso che prevede che le auto sfilino per piazza della Scala, i Bastioni di Porta Venezia, via Larga/p.zza S. Stefano, corso Italia, piazza XXIV Maggio, corso Genova, piazza Sant’Ambrogio, Largo Cairoli, Bosco Verticale e piazza Città di Lombardia per chiudere il corteo in Piazza della Borsa intorno alle ore 12.30/13. 

#milanoelettrica

L’iniziativa è stata battezzata con l’hashtag #milanoelettrica rivolgendosi direttamente alla città al fine di dimostrare che l’utilizzo dell’auto elettrica è semplice e utile, è l’obiettivo di questa nostra passeggiata.

All’iniziativa può partecipare chiunque desideri testimoniare l’entusiasmo per questa scelta di mobilità urbana che è fatta di silenzio, pulizia e performance. L’obiettivo del flashmob è sensibilizzare l’opinione pubblica sull’efficacia della soluzione elettrica per contribuire a rendere più vivibile e meno inquinata la città e di supportare le scelte a emissioni zero dei sindaci, come quello di Milano, che in prima linea affrontano il problema dello smog nelle aree urbane.

Tra coloro che hanno dato la loro adesione c’è il blogger elettrico Matteo Valenza, Tesla Owners italia, che rappresenta i proprietari ed appassionati della casa automobilistica di Elon Musk, OneWedge, la startup italiana che si occupa di infrastrutture a sostegno della mobilità sostenibile, e moltissimi altri gruppi spontanei che si sono creati in questo periodo. 

About Redazione

Guarda anche

Volkswagen ID.Life: “l’antipasto” della ID.2, l’elettrica da 20mila euro

La Volkswagen ID.Life, presentata al Salone dell’Auto di Monaco, rappresenta un “antipasto” della ID.2, ossia l’elettrica …