Fiat 500 elettrica o Mini Cooper SE? La sfida

La 500 elettrica e la Mini Cooper SE sono indubbiamente le migliori elettriche nel segmento delle compatte. In questo articolo faremo un breve confronto tra le due vetture cercando di analizzare pregi e difetti.

Estetica

Parlare del lato estetico è complesso perché è comunque un parametro soggettivo. Possiamo però dire che le due vetture presentano un’estetica molto riuscita, che, pur affondando le radici nel passato, ha degli elementi moderni e iconici.

Da sottolineare che, a differenza della Mini Cooper SE, la 500 elettrica è basata su un pianale specifico (è lunga 363 cm e larga 170).

Fiat 500 Elettrica
Nuova Mini-cooper-elettrica

Interni

Due filosofie opposte. La 500e ha adottato uno stile più moderno e minimal, la Mini Cooper SE invece ripropone lo stesso layout che ritroviamo nella versione endotermica, con una plancia piuttosto “affollata” e il caratteristico strumento circolare al centro della plancia che contiene lo schermo di 6,5” o 8,8”.

Fiat 500 Elettrica

Motore e batteria

La nuova Fiat 500 elettrica è dotata di una batteria gli ioni di litio da 42 kWh, che alimentano un motore con 118 CV (la trazione è anteriore). L’autonomia è di 320 km secondo il ciclo Wltp, e buone le prestazioni: da 0 a 100 km/h in 9 secondi e 150 km/h di velocità massima (auto-limitata). Le batterie prevedono una potenza di ricarica fino a 85 kW in corrente continua, che permette di rigenerarle dell’80% in 35 minuti; la potenza di ricarica in AC è di 11 kW collegandosi ad un impianto elettrico a corrente alternata.

La Mini ha un motore più potente, 184 CV, che assicura uno ‘0-100’ in 7,3 secondi. L’autonomia dichiarata, in virtù della batteria agli ioni di litio da 32,6 kWh, è di 270 km e la potenza massima di ricarica è 50 kW in corrente continua (in 35 minuti si rigenerano fino all’80%). 

Prezzi

La Nuova Fiat 500 è ordinabile al momento solo nell’esclusiva versione di lancio denominata La Prima, che costa 37.900 euro. Prezzo elevato ma, a differenza della Mini Cooper SE, è full optional.

La Mini Cooper SE è ordinabile in quattro allestimenti: S, M, L e XL, con prezzi da 33.900 euro a 41.500 euro. Di serie per la S ci sono le ruote di 16”, i fari full led e lo schermo di 6,5”; la M, che costa 36.900 euro, aggiunge le ruote di 17”, i sensori di distanza posteriori e la telecamera di parcheggio; la L, a 39.500 euro, prevede lo stereo della Harman Kardon, i sensori di distanza anteriori e lo schermo di 8,8” del sistema multimediale; la XL, a 41.500 euro aggiunge il volante sportivo e il tetto panoramico.

About Redazione

Guarda anche

MG ZS EV: mica male la suv elettrica cinese da 33mila euro

La MG avvia l’attività sul mercato italiano con due modelli: la suv ZS EV e la Plug-in …