Secondo la Volkswagen la rivoluzione è vicina: “Presto le auto elettriche costeranno come quelle a benzina”

Il dieselgate è il passato remoto per il Gruppo Volkswagen. Un dirigente della casa tedesca, Reinhard Fischer, senior vice presidente e responsabile della strategia per il marchio VW in Nord America, ha riferito ad Autonews che la “parità” di prezzo tra i veicoli endotermici e quelli elettrici è vicina. Secondo Fischer, quando questo accadrà, avverrà il “punto di svolta” per l’adozione dei veicoli elettrici.

La Volkswagen ID.3 “fatta a pezzi”: dove verrano prodotti motore e pacco batterie

Stando alle parole del dirigente, la massiccia spinta nelle auto elettriche di Volkswagen porterà a nuove economie di scala alla produzione provocando il raggiungimento della parità di prezzo.

La VW sta attualmente investendo miliardi di euro per cambiare la sua capacità di produzione di auto elettriche da poche migliaia di unità all’anno a 2 o 3 milioni di auto elettriche all’anno entro il 2025. Questo potrà avvenire grazie ad un maxi investimento di 80 miliardi di dollari, il più corposo degli 80 anni di storia del gruppo Volkswagen; un maxi investimento che vuole rendere profittevole l’auto elettrica.

Fischer ha aggiunto:

“Una volta superata la paura di qualcosa di nuovo, l’EV è la scelta migliore per voi. Non credo che ci vorrà molto per convincere gli acquirenti. C’è una forte curiosità”.

Fischer ha menzionato anche l’infrastruttura di ricarica:

“L’ansia da autonomia è stata sostituita dall’ansia da carica”, “Cento anni fa, la benzina veniva venduta nelle farmacie. Oggi abbiamo 122.000 stazioni di servizio negli Stati Uniti. Da collo di bottiglia si è trasformata in merce. Per l’energia elettrica sarà esattamente la stessa”.


About Redazione

Guarda anche

Stellantis: a Melfi una “superlinea” per quattro nuove elettriche

Nello stabilimento Melfi di Stellantis nasceranno quattro nuove auto elettriche medie che saranno vendute con i …