Auto elettriche 2021: i modelli più economici in arrivo

In questo articolo parleremo delle auto elettriche economiche (fino a un massimo di 30mila euro) più attese del 2021. Abbiamo incluso sia le normali auto, sia quelle che vengono omologate come quadriciclo. I prezzi che seguono sono da intendersi senza incentivi. 

Ricordiamo che sono stati approvati i nuovi incentivi 2021 per l’acquisto di auto elettriche.

Approvati gli incentivi 2021: tutto quello che bisogna sapere

Dacia Spring

La Dacia Spring Electric è la prima elettrica della casa rumena. Si tratta di una citycar “sorella” della Renault City K-ZE, già disponibile in Cina (quest’ultima a sua volta condivide il pianale con la Renault Kwid, modello destinato al mercato indiano). La Dacia Spring Electric arriverà in Italia nel 2021 a un prezzo inferiore a 20mila euro.

Oltre alla versione “normale”, sarà disponibile anche nella variante commerciale destinata a un uso lavorativo; senza il sedile posteriore la capacità di carico è di 800 litri e la portata di 325 kg.

Ha delle forme che ricordano quelle dei crossover tanto apprezzate dagli utenti. L’altezza da terra è di 15 cm, la lunghezza 373 cm, la larghezza 162 e l’altezza 152 cm, il passo, infine, è di 242 cm.

La Dacia Spring Electric è una vettura che condivide il pianale con la controparte endotermica, quindi il motore elettrico di 44 CV (con il tasto Eco la potenza scende a 37 cavalli) con coppia di 125 Nm, che trasmette la potenza alle ruote anteriori, è posizionato sotto il cofano.

La velocità massima è di 125 km/h. Ad alimentarlo troviamo un pacco batterie da 26,8 kWh, garantite 8 anni o 120.000 km. Per fare il pieno all’accumulatore, sfruttando un impianto domestico da 2,3 kW, servono circa 14 ore. In alternativa è sempre possibile utilizzare la DC fino a 30 kW di potenza; in quest’ultimo caso serve meno di un’ora per ripristinare l’80% della ricarica. Stando a quanto dichiarato dalla casa l’autonomia è fino a 225 km.

Il prezzo non è stato ancora cominciato, ma sarà sicuramente inferiore ai 20mila euro.

Volkswagen ID.3 con batteria da 45 kWh

Il listino attuale della Volkswagen ID.3 parte da 38.900 euro. Nel 2021 arriverà anche la variante più economica della ID.3, che costerà meno di 30mila euro. La versione economica ha una batteria da 45 kWh, che assicura 330 km di autonomia e che può essere ricaricata con una potenza di ricarica massima di 7,2 kW in corrente alternata o di 50 kW in corrente continua (su richiesta sarà disponibile anche una ricarica con corrente continua di 100 kW).

Xev Yoyo

Xev Yoyo
Xev Yoyo

La Xev Yoyo è una micro-car elettrica cinese, precedentemente nota come LSEV. Si tratta di una vetturetta che è omologata come quadriciclo pesante L7, quindi non supera i 70 km/h di velocità massima e pesa 450 kg. In virtù di queste caratteristiche, può essere guidata anche a 16 anni. L’auto è stata disegnata dai ragazzi del Politecnico di Torino. Secondo quanto dichiarato dalla casa, l’autonomia della Xev è di 150 km, garantita dalla batteria da 9,2 kWh.L’accumulatore alimenta un motore elettrico da 10 CV. Un’altra particolarità di questa vetturetta cinese è quella di avere un sistema intercambiabile di batterie; l’accumulatore può essere sostituito sia a casa dal proprietario, oppure presso una serie di distributori convenzionati di Q8, che è partner della compagnia.

La Xev Yoyo, al fine di contenere al massimo i costi, è stata prodotta con un largo utilizzo della stampa 3D: la microcar è costituita da sole 57 parti, quando auto tradizionali ne hanno più di 2.000. La società ha collaborato con la Polymaker, un’azienda asiatica specializzata nello sviluppo di nuove tecnologie per la stampa in 3D.

Costerà tra gli 8 e i 10mila euro e sarà venduta in una serie selezionata di concessionari. Tra di essi figura la concessionaria Campello Motors.

e.Go Life

La e.Go Life, la piccola elettrica della e.GO Mobile, sarà prodotta in Germania a partire dal 2021. L’azienda, a seguito delle difficoltà economiche, è stata infatti acquisita dal fondo di investimento olandese ND Industrial B.V e rilanciata con la denominazione Next.e.GO Mobile.

Il produttore di auto elettriche di Aquisgrana (Germania) ha inoltre firmato un accordo con il governo greco per la creazione di un secondo impianto di produzione.

La nuova proprietà si concentrerà sulla produzione della e.GO Life, che ha completato tutte le procedure di omologazione. Inoltre, il produttore sta lavorando per ampliare la sua gamma di prodotti.

Per internazionalizzare la produzione, la Next.e.GO Mobile ha firmato un memorandum d’intesa per la costituzione di una joint venture con Enterprise Greece, ramo di investimenti e commercio dello stato greco. Con questo accordo il produttore mira a stabilire un primo sito di produzione basato sulla piattaforma e.GO Life al di fuori della Germania.

La e.Go Life verrà proprosta in trę diversi allestimenti: e.Go Life, e.Go Sport ed e.Go.

I prezzi dovrebbero partire da 16mila euro.

Microlino 2.0

Il 2021 sarà l’anno della Microlino 2.0. Dopo una serie di vicissitudini, sembra quindi giunta l’ora di vedere finalmente la versione moderna dell’Isetta. A produrlo sarà l’italiana Cecomp.

Rispetto alla prima versione avrà un design decisamente più moderno, con fari anteriori e fanali posteriori a led. Anche gli interni saranno completamente differenti, e i comandi di tipo fisico lasceranno spazio a un pannello di tipo touch da dove poter controllare tutte le principali funzioni dell’auto.

Ma le novità non si fermano qui. La nuova Microlino 2.0, che pesa 513 kg, sarà decisamente più sicura rispetto alla prima versione. Il telaio sarà costruito con una miscela di lamiera d’acciaio e alluminio, inoltre l’asse posteriore sarà più largo del 50% così da consentire l’inserimento di una sospensione indipendente.

Il nuovo motore elettrica da 15 cavalli (11 kW) e 100 Nm di coppia, è in grado di spingerla a 90 km/h di velocità massima e di conferirgli uno 0-50 km/h in 5 secondi.

Saranno disponibili due diverse taglie di batteria, una da 8 kWh e l’altra da 14,4 kWh. La prima conferisce un’autonomia di 125 km, la seconda arriva a 200 km.

Prezzi da 12mila euro.

 

About Emiliano

Guarda anche

Renault Austral

La prova della Renault Austral: comfort e tecnologia alla francese

Abbiamo provato la versione con powertrain mild hybrid della Renault Austral. Ecco com'è andata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *