Il robot della Volkswagen che ricarica le auto elettriche [VIDEO]

Volkswagen Group Components’ mobile charging robot brings a trailer in the form of a mobile energy storage device to the vehicle.
Volkswagen Group Components’ mobile charging robot brings a trailer in the form of a mobile energy storage device to the vehicle.

La Volkswagen presenta il prototipo di un robot che ricarica le auto elettriche  in modo del tutto automatico. Si dirige in modo indipendente verso il veicolo da caricare e comunica con esso grazie al protocollo Car-to-X.

Tutto in automatico

Tutto il processo avviene in maniera completamente automatica, dall’apertura dello sportellino che dà accesso alla presa, alla connessione della spina, fino al disaccoppiamento. Per avviare la ricarica l’utente non deve far altro che avviare il processo dall’applicazione. A questo punto il robot si associa con una batteria portatile e si dirige verso la vettura.

L’unità di stoccaggio dell’energia rimane con la vettura durante il processo di ricarica; nel frattempo il robot si occupa di altri veicoli elettrici. Una volta terminato il ‘rifornimento’, il robot raggiunge autonomamente l’accumulatore mobile e lo riporta alla stazione di ricarica centrale.

L’importanza dell’infrastruttura di ricarica

Secondo Thomas Schmall, CEO di Volkswagen Group Components: “Creare un’infrastruttura di ricarica efficiente per il futuro è un compito fondamentale che pone una sfida per l’intera industria. Stiamo sviluppando soluzioni per aiutare a evitare singoli interventi costosi. Il robot e la nostra stazione flessibile di ricarica rapida sono soltanto due esempi”.

“La realizzazione di un’infrastruttura di ricarica è un requisito fondamentale, ma deve essere guidata dalla domanda ed essere efficiente. Le nostre soluzioni non si concentrano solamente sulle necessità dei Clienti e sui requisiti tecnici dei veicoli elettrici. Tengono in considerazione anche le possibilità economiche che offrono a potenziali partner”.

Il robot mobile per la ricarica ha raggiunto con successo lo status di prototipo e sarà ora ulteriormente sviluppato in modo intensivo. Uno dei requisiti per la maturità di mercato è la comunicazione Car-to-X per agevolare il processo autonomo di ricarica.

Il robot si inserisce in un concept più ampio che si concentrerà sul successo della mobilità elettrica nel lungo termine e perciò sull’elettrificazione dei trasporti. Questo robot consente ai gestori di aree di parcheggio, parcheggi multipiano e sotterranei di ‘elettrificare’ in modo semplice e veloce ogni posto auto riducendo i costi di lavoro.

About Emiliano

Guarda anche

Auto elettriche: il glossario sulla mobilità. Facciamo chiarezza tra HEV, BEV, PHEV e MHEV

Sono diverse le sigle inerenti il mondo delle auto elettriche e della mobilità elettrica su …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *