Mercato auto elettriche: i modelli più venduti in Italia nel 2020

Il mercato delle auto elettriche e ibride in Italia continua a crescere. Un trend positivo nonostante un periodo di forte contingenza dovuto agli effetti della pandemia. Il mercato italiano dell’auto, infatti, con 1.381.496 nuove auto consegnate, ha perso il 27,9% rispetto al 2019, quando le immatricolazioni furono 1.916.949. Persiste la crisi della auto a benzina, passate da 853.814 a 523.140, e delle diesel, da 771.731 a 461.274 unità.

Crescono elettriche e ibride

Con 32.500 elettriche e 27.375 ibride ricaricabili, la quota di mercato di questi veicoli fa registrare un +251,5% rispetto al 2019 (fonte dati Motus-E), quando l’immatricolato BEV + PHEV (elettriche e ibride ricaricabili) era stato di 17.600 unità.

Le cinque auto elettriche più vendute in Italia

Di seguito la classifica delle elettriche più vendute in Italia:

  1. Renault Zoe: 5427 unità. La “francesina” si conferma molto amata tra il popolo elettrico.
  2. Smart Fortwo: 3770 unità. La piccola tedesca risulta essere molto apprezzata per le sue misure ridotte che le consentono di adattarsi perfettamente al contesto cittadino
  3.  Tesla Model 3: 3352 unità. Poco da aggiungere, la berlina elettrica della casa americana è il modello più efficiente e prestazionale del mercato.
  4. Volkswagen e-up: 2839 unità. Molto bene la piccolina delle casa tedesca, nonostante la produzione sia stata “limitata” per fare spazio alla ID.3 (non presente in classifica ma destinata a crescere in modo esponenziale, a dicembre ha infatti raggiunto le 450 unità).
  5. Fiat Nuova 500 Elettrica: 2175 unità. Parte con il piede giusto la piccolina di casa Fiat. Segno evidente che l’auto piace poiché unisce delle forme senza tempo alla trazione elettrica.

Auto elettriche 2021: i modelli più economici in arrivo

 

About Emiliano

Guarda anche

Dall’Emilia Romagna alla Sicilia con la Kia EV6: sì, con l’auto elettrica si possono fare i viaggi lunghi

  Oggi torniamo con le nostre storie di passione elettrica. Protagonista e autore dell’articolo è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *